Episodio 80 Oliver Di Fazio

Buongiorno surfer, oggi perdonatemi per questa parentesi personale, ma sono strafelice perché sabato sono diventato “babbo Capo” di uno splendido futuro surfer … non si dovrebbe scrivere cose personali su di un sito che parla di surf … ma la gioia è talmente tanta che strabuzza ovunque, anche qua !! Comunque iniziamo l’ottantesimo episodio ( siamo già all’ottantesimo ?! 🤔 non c’avrei scommesso mai !) e lo facciamo in grandissimo stile, intervistiamo un vero “Big” del nostro sport, un altro “mostro sacro”, uno che a suo modo ha cambiato e iniziato un epoca come Sole Rosi, Marco Romano, Patrizio Jacobacci, Stefano Giuliani, Jacopo Migliorini, Marco Urtis, Valerio Mastracci … tutti ragazzi che sono stati fonte d’ispirazione per la mia generazione (anni ’90). Oliveri lo ricordo benissimo quando compravo le prime rivista italiane di surf , era potentissimo ma allo stesso tempo elegante nel suo surf … dolce ma reattivo come pochi altri … e soprattutto si buttava dentro a tubi spaventosi come se fossero onde di risacca ! Insomma l’avrete capito che nel mondo del surf è stato e lo è ancora oggi uno dei più stimati ! Oltre ad essere un super surfer è anche una grande persona fuori dall’acqua, lo ha dimostrato anche per questa intervista, dimostrando un entusiasmo enorme nel partecipare a questo progetto fin da subito!! Che altro aggiungere ?! Potrei parlare di lui molto ma è meglio iniziare con l’intervista …

Noi :” ciao Oliver, presentati un po’ per quei pochissimi che non ti conoscono …”

Oliver :”Mi chiamo Oliver Di Fazio sono nato il 3/4/73 a Pietrasanta ho iniziato a fare surf nel 1987 mi ha insegnato a surfare Jacopo Migliorini Simone Spelta PATRIZIO Jacobacci Stefano Giuliani e ho iniziato a fare surf per stare in compagnia visto che vivevo davanti al mare a lido di Camaiore.”

Noi:” perché fai surf ?”

Oliver :”Vado in mare perché mi fa sentire libero di esprimere il mio io!!I per il senso di libertà…”

Noi :”che materiale avevate a disposizione all’epoca ?”

Oliver :”i materiali delle tavole che usavo all’epoca sono gli stessi di ora la differenza sono le forme e i volumi che sono cambiati per avere prestazioni migliori.”

Noi :” hai fatto molte gare ?”

Oliver :”Alla fine degli anni 80 e all’inizio degli anni 90 feci la mia prima gara del campionato toscano a Livorno e arrivai in finale quarto. Da lì è iniziato il mio percorso di gare (grazie anche al supporto dei miei sponsor )Portogallo europei e un mondiale in sud Africa.I migliori risultati a livello nazionale sono stati secondo ai campionati italiani open nel 1998 e campione italiano master 2012 .”

Noi :” hai viaggiato molto ?”

Oliver:”Grazie alle competizioni che mi hanno portato a viaggiare molto e a vedere posti nuovi tipo Bali Sudafrica Hawaii Costarica Europa e Maldive menta Way Portogallo Canarie Marocco Spagna America ecc…”

Noi :”qual’è il viaggio che ti ha colpito di più ?”

Oliver :”il viaggio che mi ha impressionato di più per la quantità e la qualità delle onde è stato quello alle Hawaii dove si surfava con tavole fino ha otto piedi… surfare Pipeline e Sunset è stata una esperienza credo inripetibile.”

Noi :” preferivi il free surf o le competizioni ?”

Oliver :”In quegli anni sentivo forte dentro di me la competizione nel cercare sempre di migliorarmi e grazie alle gare che il mio livello è potuto crescere e ci tengo a ringraziare Alessandro Dini che all’epoca era il nostro presidente ci ha dato modo di poter crescere . (meravigliosi ci sentivamo fortissimi dei re 👑).”

Noi:” cos’è oggi il surf per te ?”

Oliver :”Adesso, che sono diversi anni dove non partecipo più alle competizioni, vivo il mare come ritrovo con i miei amici come quando uno va al bar a giocare a carte, come gli anziani, solo per pura gioia.😂Credo che ogni tempo abbia la sua storia, l’unico consiglio che mi sento di dare ai giovani è quello di credere sempre in quello che fate, nel rispetto sempre degli altri …(anche in mare).”

Noi :”cosa pensi dell’inquinamento ?”

Oliver :”ho letto in questi giorni che un giovane ragazzo europeo ha inventato una macchina dove ripulisce tutte le plastiche che sono nel mare … spero che questo sia l’inizio per arrestare questo malcostume che dura da sempre.”

Noi :” vuoi ringraziare qualcuno ?”

Oliver :”Concludo questa intervista nel ringraziare i miei genitori che hanno creduto sempre nei miei sogni e il mio sport, il surf ! perché grazie al surf a oggi ho imparato che cosa significa credere in qualcosa e avere delle regole . Ricordatevi che l’onda migliore è sempre quella da prendere🤙”

Beh che cosa aggiungere se non che sia orgogliosi di averti potuto intervistare e che sei sicuramente un vero “Sons of the ocean “

Grazie infinite, mahalo Oliver !!! 🤙🏽