Episodio 72 Vittori Pera

Eccoci di nuovo qua, senza onde e in astinenza cosmica … oggi parliamo con un giovane bodyboarder labronico Vittorio Pera !!
Un altro della “scuola” dei Bagni Pancaldi, da dove sono cresciuti talenti fortissimi ( come Sauro Lavoratori intervistato nel l’episodio 31, il Gesto Gest Kaiser Souzer altro intervistato nel l’episodio 47 … ) infatti questo ragazzo non è assolutamente da meno !
Ma iniziamo a conoscerlo meglio …

Noi :”ciao presentati un po’ …”
Vittorio :”Ciao, mi chiamo Vittorio Pera, ho 22 anni, vivo a Livorno e studio economia a Pisa”

Noi :”quando hai iniziato a fare bodyboard, dove e con chi ?”
Vittorio :”Ho iniziato una decina di anni fa ai Bagni Pancaldi con un mio amico( Edoardo Bracaloni )”

Noi :”perché il bodyboard e non il surf ?”
Vittorio :”Penso sia uno sport più radicale rispetto al surf.. e da sdraiati il contatto con l’ acqua è sicuramente maggiore che in piedi “

Noi :”perché hai iniziato a fare bodyboard?”
Vittorio :”Guardando i ragazzi più grandi ai Pancaldi, un giorno decisi di provare.. mai più smesso”

Noi :”ti ha aiutato qualcuno ? Hai fatto dei corsi ?”
Vittorio :”No, ho imparato osservando ragazzi più esperti o più bravi di me e guardando una marea di video di professionisti”

Noi :”cosa ti regala il mare ?”
Vittorio :”Emozioni inspiegabili a chi non lo vive tutti i giorni. Mi basta anche solo vederlo per stare meglio”

Noi :”chi è la tua fonte d’ispirazione ? “
Vittorio :”Anche se inarrivabili, Pierre-Louis Costes , probabilmente il bodyboarder più forte del mondo.. e Amaury Lavernhe , altro professionista che unisce le ore in acqua a tanti esercizi a corpo libero e in palestra”

Noi :”nonostante la tua giovane età, hai viaggiato molto ? Dove sei stato ?”
Vittorio :”Con la tavola sono stato 6 volte in Portogallo(posto migliore d’ europa per surfare a mio parere), Gran Canaria e Marocco”

Noi :”qual’e il surftrip che ti è rimasto di più nel cuore ? Perché ?”
Vittorio :”Probabilmente il primo Portogallo. E’ stato il mio primo viaggio per surfare e ero in compagnia di 7 grandi amici”

Noi :”come vedi la situazione dei mari nel mondo ?”
Vittorio :”Non bene purtroppo, ogni giorno escono video da tutte le parti del mondo dove possiamo vedere quanto certi mari siano inquinati e la sofferenza animali che rimangono catturati dalla plastica o da altri rifuti.”

Noi :”e in Italia come vedi la situazione ?”
Vittorio :”Posso riferermi alla mia città e dire che c’ è tanta ignoranza.. gente che non sa quali danni possano creare alcuni materiali o che, ancora peggio, se ne frega completamente e getta tutto in terra o in mare”

Noi :”credi che si possa ancora risolvere ?”
Vittorio :”Si ma penso non abbiamo ancora molto tempo.. sembra la situazione stia degenerando rapidamente”

Noi :”torniamo a parlare di bodyboard , quando pensi al mare , qual’è l’onda che ti viene in mente subito ?”
Vittorio :”Ovviamente il mio home spot, il Fungo”

Noi :”come vedi il livello di bodyboard italiano ?”
Vittorio :”Considerate le onde che abbiamo, penso più che buono.”

Noi :”qual’è il surftrip che sogni di fare ?”
Vittorio :”Un giorno vorrei andare in Australia”

Noi :”fatti una domanda che vorresti che ti facessi io e datti una risposta …”
Vittorio :”Cosa vorresti per il bene del tuo sport ? Vorrei avesse più visibilità per far provare a tanti altri le forti emozioni che proviamo noi anche nelle giornate più brutte”

Noi :”vuoi ringraziare qualcuno ?!”
Vittorio :”Ringrazio tutti gli amici con cui vado in mare … senza di loro sarebbe una cosa compleatamente diversa …”

Questo ragazzo è un vero Sons of the ocean … lo si capisce da come sprizza gioia nel parlare del mare e le onde … grazie mille Vittorio, continua con questo spirito !!!
Mahalo 🙌🏽🤙🏽