Giulio Caruso al SurfRanch di Kelly Slater

Giulio con il mitico trattore del SurfRanch 

In questi giorni Giulio Caruso ( episodio 28 ) è riuscito a surfare lì dove tutti sognano d’entrare … al Surf Ranch di Kelly Slater !!! Prima di lui solo un altro italiano era riuscito ad essere invitato al Ranch, cioè Leonardo Fioravanti … quindi, per Giulio, sicuramente è stato un grandissimo onore con emozioni indescrivibili … entrare in un posto sacro come quello, dove hanno surfato solo i migliori al mondo !!! E Giulio ha voluto condividere con noi tutte quelle emozioni raccontandoci un po’ tutto … Appena l’ho contattato per farmi raccontare come era andata, era gasatissimo, entusiasta, felice … e faceva bene !!! Allora gli ho fatto qualche domanda, quelle che si farebbero ad un amico che ha surfato a casa di Kelly …

 

Sons :”ciao Giulio, ormai ti conosciamo per la tua intervista passata, quindi andiamo al sodo, sappiamo che sei in California da circa un mese … ti stai allenando lì ?

 

 

Giulio :”Ciao Ragazzi, si! sto vivendo qui in california per un anno, ho avuto questa opportunità grazie al Programma Rotary youth exchange, ho fatto delle ricerche insieme ai miei genitori e ho trovato Ed Guzman, uno dei maggiori esponenti del big wave surfing nel nord california, proprietario di una delle più grandi surf school della california. Gli ho scritto e lui ha deciso di accogliermi nella sua famiglia!

 

 


Sons :”Mi sembra che tu abbia fatto anche una gara ?

 

 

Giulio :”Si, è la prima di tante, quest’anno parteciperó al circuito NSSA del nord california. Ci sono tante gare in programma, per ora quella in cui sono più concentrato è il mondiale ad huntington tra un paio di settimane insieme alla nazionale italiana.

 

 

Sons :”Abbiamo visto anche te sei stato uno dei pochissimi eletti per entrare nel Ranch di Kelly Slater, come mai ?

 

 

Giulio :”Ed ha organizzato un evento al Ranch e ho avuto la fortuna di essere stato invitato come surfista! Non finiró mai di ringraziarlo abbastanza per questo e per tutto quello che sta facendo per me!

 

 


Sons :”Che effetto fa entrare al surfer Ranch ? Cioè qual’è stato il primo pensiero mentre varcavi la porta ?

 

 

Giulio :”Non è reale, dev’ essere un sogno, non ci credo perchè non puoi non pensare a quello, é un emozione fortissima, tutto è curato nei minimi dettagli e lo staff è impeccabile!

 

 


Sons :”Raccontaci com’è veramente ? Cioè come è fatto ?

 

 

Giulio :”Come ho detto tutto è curato alla perfezione, quando affitti per un giorno il ranch è come se diventasse casa tua, puoi andare dove vuoi, entrare in tutte le stanze che vuoi e curiosare, una cosa molto bella ad esempio è entrare nella torre di controllo dove puoi vedere il funzionamento della macchina e come viene spinta l’acqua per generare il tubo della tua vita. Dall’esterno il ranch è circondato da una recinzione in legno, impossibile da riconoscere se non per il famoso cancello d’ingresso, dopo che entri vi è un grande parcheggio, davanti al parcheggio vi sono delle strutture in legno e acciaio molto semplici ma davvero belle e dietro a queste vi è la piscina e la gigantesca macchina che spinge l’ acqua, lungo il lato sud della piscina vi è un bellissimo giardino con il trattore, simbolo del ranch, una jacuzzi, dei tavoli e delle sdraio, al lato est del ranch invece ci sono un altro bacino d’acqua dove si trova un wakeboard park con una spiaggia ed uno skate park/ pump track subito sotto.

 

 


Sons :”C’hanno raccontato che ci sono delle regole ferree …

 

 

Giulio :”Ci sono delle regole che servono per stabilire ordine ed evitare che qualcuno si faccia male, ma nessuno ha l’interesse di infrangerle quando sei li stai pensando solo all’onda!

 

 


Sons :”Come si è svolta la tua giornata all’interno ?

 

 

Giulio :”Appena arrivati ci è stata servita un, ottima colazione, ed è stato fatto un breve briefing dove ci hanno raccontato com’è nato il surf ranch mostrandoci delle foto, successivamente hanno acceso la macchina, in quel momento nessuno più si è trattenuto, solo urla, sembravamo bambini a cui è stato assegnato un rifornimento a vita di caramelle, dopo la mia prima session hanno servito il pranzo e hanno riacceso la macchina dalle 13:30 fino alle 18:30 in quel lasso di tempo ho avuto la possibilità di fare altre due session! A fine giornata è stata servita la cena ed è stata fatta una piccola festa insieme allo staff e alla leggenda Raimana. Saluto finale e tutti a casa

 

 


Sons :”Come ti senti sentito in acqua ? Cioè che sensazione è essere in acqua a surfare a circa 150 Km dal l’oceano ?

 

 

Giulio :”È spettacolare, impressionante come siano riusciti ad arrivare a tanta perfezione, quando parte la macchina per far muovere l’onda mi vibbrava il cuore! D’altronde è il frutto di 10 anni di studio e lavoro

 

 


Sons :”Che tipo di tavole hai usato ?

 

 

Giulio :”Ho usato la mia tavola preferita, channel islands rook15 molto veloce e ottima sui rail!

 

 


Sons :”Come erano strutturate le onde a destra e sinistra ( le due onde si possono modulare per quello che sappiamo, ma di solito hanno sezioni diverse )

 

 

Giulio :”Io ho provato due potenze: ct3 e ct2, ct2 è la mia preferita ed è la stessa che avete visto durante l’evento al ranch, la più potente. Si! hanno sezioni diverse la destra è più tubante e l’ultima sezione è più perfetta la sinistra il tubo tende a chiuderti sulla testa ed è più veloce

 

 


Sons :”Quale ti è piaciuta di più ?

 

 

Giulio :”Non ho preferenze mi sono divertito in entrambe, ed entrambe sono difficilissime da surfare! Ho fatto un sacco di wipeout, ma a discapito ho preso il tubo più perfetto della mia vita!!!

 

 

Sons :”Credi che ti sia servito per migliorare il tuo stile surfare lì ?

 

 

Giulio :”Penso che possa servire a migliorare le skills nel tube riding e un po’ lo stile ma nient’altro, ho preso tantissime onde ed è sicuramente l’onda più perfetta e divertente che abbia mai surfato ma si muove in una maniera troppo diversa dall’oceano… È velocissima!

 

 

Sons :”Resoconto della giornata ?!

 

 

Giulio :”Uno dei giorni più belli della mia vita senza dubbio! Vi basta per capire come sia andata?😉

 

Giulio in un tubo in backside sulla sinistra 
Come viene creata questa spettacolare onda … 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *